SETTEMBRE




I Romani avevano 45 giorni di feriae publicae e 22 giorni di festività singole obbligatorie. Inoltre avevano 12 giorni di ludi singoli e 103 di ludi raggruppati su più giorni. Insomma circa la metà dell'anno era non lavorativa. Il calendario delle festività era proclamato al popolo dai sacerdoti all'inizio di ogni mese. Se due feste cadevano nello stesso giorno si annunciava quale festività era operante, ma talvolta se ne festeggiava più di una insieme.

Settembre per i romani aveva due valori importanti: nelle campagne si terminava la raccolta l'uva, che tuttavia per la maggior parte avveniva in agosto. Uva che nel suolo italico era prodotta in grande abbondanza, non a caso era chiamata Enotria, "terra del vino". Montanari (Identità culturale e conflitti religiosi nella Roma repubblicana, Roma, 1988), sulla base del mito ovidiano relativo alla lotta fra Enea e Mezenzio (Fast. 4, 879-896), nota che a Roma non esiste il rapporto tra vino, o comunque sostanza inebriante e virtus guerriera, come avviene in tutte le altre culture indoeuropee. Lo scontro vede vincitore Enea, che vota a Giove i musta della vendemmia ventura, sottraendoli al consumo umano in funzione guerriera, cui sarebbero invece stati destinati per scelta di Mezenzio.

Ciò vuol dire che egli rinuncia a un uso della bevanda favorente il furor bellico, e che consegue la vittoria grazie a questa rinuncia. In effetti i romani basavano la loro capacità guerresca più sull'addestramento  e l'organizzazione che sul furor, semmai espresso in forma più razionale e pacata coll'amor di patria e la ricerca della gloria per la propria gens.

L'ebbrezza del vino viene qui sostituita, per il piacere dei romani, dal festeggiamento dei Ludi Magni, che infiammavano i cuori e che duravano praticamente tutto il mese. Per assistervi veniva gente non solo da Roma, non solo dal suolo italico, ma pure dai possedimenti extraitalici dell'impero, tanto erano fastose e uniche al mondo.

E in effetti si narra che Cerere le messi e Libero la bevanda
prodotta col succo della vite abbian fatto conoscere ai mortali;
eppure la vita avrebbe potuto durare senza queste cose,
come è fama che alcune genti vivano tuttora.
Ma vivere bene non si poteva senza mente pura;
quindi a maggior ragione ci appare un dio questi
per opera del quale anche ora, diffuse tra le grandi nazioni,
le dolci consolazioni che della vita placano gli animi
.”
(Lucrezio)

- 4 al 19 settembre - Ludi Romani vel Ludi Magni -
I Ludi Romani, anticamente denominati Ludi Magni, si svolgevano, in età augustea, in onore di Iuppiter, Giove. Questa festività ebbe inizio nel 366 a.c. e aveva cadenza annuale; tipicamente si tenevano dal 12 al 14 settembre, ma poi furono estesi dal 4 al 19 settembre. Si svolgevano nel Circus Maximus, l'edificio più grandioso per spettacoli pubblici mai costruito, ornato di statue, di metalli nobili, di fregi rari, con 150.000 posti a sedere, che dopo la ristrutturazione di Traiano divennero 350.000. Erano stati istituiti da Tarquinius Priscus. Dal 366 a.c. divennero annuali. Dal 347 a.c. furono organizzati dagli aediles curules, magistrati patrizi.

- 5 settembre - Ludi Romani vel Ludi Magni -
I Ludi Romani, anticamente denominati Ludi Magni, si svolgevano, in età augustea, in onore di Iuppiter, Giove. Si svolgevano nel Circus Maximus. Erano stati istituiti da Tarquinius Priscus. Dal 366 a.c. divennero annuali. Dal 347 a.c. furono organizzati dagli aediles curules, magistrati patrizi.

- 6 settembre - Ludi Romani vel Ludi Magni -
I Ludi Romani, anticamente denominati Ludi Magni, si svolgevano, in età augustea, in onore di Iuppiter, Giove. Si svolgevano nel Circus Maximus. Erano stati istituiti da Tarquinius Priscus. Dal 366 a.c. divennero annuali. Dal 347 a.c. furono organizzati dagli aediles curules, magistrati patrizi.

- 7 settembre - Ludi Romani vel Ludi Magni -
I Ludi Romani, anticamente denominati Ludi Magni, si svolgevano, in età augustea, in onore di Iuppiter, Giove. Si svolgevano nel Circus Maximus. Erano stati istituiti da Tarquinius Priscus. Dal 366 a.c. divennero annuali. Dal 347 a.c. furono organizzati dagli aediles curules, magistrati patrizi.

- 8 settembre - Ludi Romani vel Ludi Magni -
I Ludi Romani, anticamente denominati Ludi Magni, si svolgevano, in età augustea, in onore di Iuppiter, Giove. Si svolgevano nel Circus Maximus. Erano stati istituiti da Tarquinius Priscus. Dal 366 a.c. divennero annuali. Dal 347 a.c. furono organizzati dagli aediles curules, magistrati patrizi.

- 9 settembre - Ludi Romani vel Ludi Magni -
I Ludi Romani, anticamente denominati Ludi Magni, si svolgevano, in età augustea, in onore di Iuppiter, Giove. Si svolgevano nel Circus Maximus. Erano stati istituiti da Tarquinius Priscus. Dal 366 a.c. divennero annuali. Dal 347 a.c. furono organizzati dagli aediles curules, magistrati patrizi.

- 10 settembre - Ludi Romani vel Ludi Magni -
I Ludi Romani, anticamente denominati Ludi Magni, si svolgevano, in età augustea, in onore di Iuppiter, Giove. Si svolgevano nel Circus Maximus. Erano stati istituiti da Tarquinius Priscus. Dal 366 a.c. divennero annuali. Dal 347 a.c. furono organizzati dagli aediles curules, magistrati patrizi.

- 11 settembre - Ludi Romani vel Ludi Magni -
I Ludi Romani, anticamente denominati Ludi Magni, si svolgevano, in età augustea, in onore di Iuppiter, Giove. Si svolgevano nel Circus Maximus. Erano stati istituiti da Tarquinius Priscus. Dal 366 a.c. divennero annuali. Dal 347 a.c. furono organizzati dagli aediles curules, magistrati patrizi.

- 12 settembre - Ludi Romani vel Ludi Magni -
I Ludi Romani, anticamente denominati Ludi Magni, si svolgevano, in età augustea, in onore di Iuppiter, Giove. Si svolgevano nel Circus Maximus. Erano stati istituiti da Tarquinius Priscus. Dal 366 a.c. divennero annuali. Dal 347 a.c. furono organizzati dagli aediles curules, magistrati patrizi.

- 13 settembre - Cereris - 
Festa in onore di Cerere. Si festeggiava il tempio ai piedi dell'Aventino, votato nel 496 a.c., ad opera del dittatore Aulo Postumio, in seguito al responso dei Libri sibillini, forse per spingere la classe plebea a combattere, alla vigilia dell'importante Battaglia del Lago Regillo. Il tempio infatti assunse fin dalla sua dedica, avvenuta nel 494 ad opera di Spurio Cassio Vecellino, connotazioni plebee. Vi si adoravano la triade Cerere, Libero e Libera (corrispondenti a Demetra, Dioniso e Kore). Secondo Cicerone le sacerdotesse dedite al culto provenivano solo ed esclusivamente dal sud.

- 13 settembre - Ludi Romani vel Ludi Magni -
I Ludi Romani, anticamente denominati Ludi Magni, si svolgevano, in età augustea, in onore di Iuppiter, Giove. Si svolgevano nel Circus Maximus. Erano stati istituiti da Tarquinius Priscus. Dal 366 a.c. divennero annuali. Dal 347 a.c. furono organizzati dagli aediles curules, magistrati patrizi.

- 13 settembre  - Epulum Iovis -
Festa celebrata in onore di Iuppiter, Giove. Si ricordava la fondazione del Templum Iovis in Capitolio. I triumviri epulones organizzavano l' epulum, ossia il sacro banchetto. Il collegio degli epulones venne istituito nel 196 a.c. e fu ampliato successivamente.

- 13 settembre - Templum Iovis Optimi Maximi in Capitolio -
Detta pure da Livio e da Festo :Clavus annalis.
Festa celebrata in onore di Iuppiter Optimus Maximus, ossia Giove Ottimo Massimo, di Iuno, ossia Giunone, e di Minerva. Si ricordava la dedicatio del tempio sul Capitolium effettuata da Horatius Pulvillus nel primo anno della repubblica 509-510 a.c. Il tempio era stato deciso da Tarquinius Priscus e portato quasi a compimento da Tarquinius Superbus. Il tempio aveva tre celle. Al centro Iuppiter, sulla destra Minerva e a sinistra Iuno. Il cerimoniale prevede, tra l'altro, che il console in persona pianti un chiodo nella parete del tempio.
Il particolare del chiodo, secondo Livio, sarebbe di origine etrusca e risalirebbe al tempo in cui, non essendo così diffusa la scrittura, ci si serviva di chiodi per segnare il passare degli anni. Così anche Festo, che aggiunge che la legge che istituisce questo rito a Roma sarebbe scritta nel tempio di Minerva, inventrice dei numeri.

- 13 settembre -  Equorum probatio 
una sorta di carosello equestre che durava due giorni. Praticamente una cerimonia da parata a cui partecipavano generali famosi o eroi distinti nelle battaglia che avevano guadagnato importanti onoreficenze.


- 14 settembre -  Equorum probatio
una sorta di carosello equestre, come
il 13.

- 14 settembre - Ludi Romani vel Ludi Magni -
I Ludi Romani, anticamente denominati Ludi Magni, si svolgevano, in età augustea, in onore di Iuppiter, Giove. Si svolgevano nel Circus Maximus. Erano stati istituiti da Tarquinius Priscus. Dal 366 a.c. divennero annuali. Dal 347 a.c. furono organizzati dagli aediles curules, magistrati patrizi.

- 15 settembre - Ludi Romani vel Ludi Magni -
I Ludi Romani, anticamente denominati Ludi Magni, si svolgevano, in età augustea, in onore di Iuppiter, Giove. Si svolgevano nel Circus Maximus. Erano stati istituiti da Tarquinius Priscus. Dal 366 a.c. divennero annuali. Dal 347 a.c. furono organizzati dagli aediles curules, magistrati patrizi.

- 16 settembre - Ludi Romani vel Ludi Magni -
I Ludi Romani, anticamente denominati Ludi Magni, si svolgevano, in età augustea, in onore di Iuppiter, Giove. Si svolgevano nel Circus Maximus. Erano stati istituiti da Tarquinius Priscus. Dal 366 a.c. divennero annuali. Dal 347 a.c. furono organizzati dagli aediles curules, magistrati patrizi.

- 17 settembre - Ludi Romani vel Ludi Magni -
I Ludi Romani, anticamente denominati Ludi Magni, si svolgevano, in età augustea, in onore di Iuppiter, Giove. Si svolgevano nel Circus Maximus. Erano stati istituiti da Tarquinius Priscus. Dal 366 a.c. divennero annuali. Dal 347 a.c. furono organizzati dagli aediles curules, magistrati patrizi.

- 18 settembre - Ludi Romani vel Ludi Magni -
I Ludi Romani, anticamente denominati Ludi Magni, si svolgevano, in età augustea, in onore di Iuppiter, Giove. Si svolgevano nel Circus Maximus. Erano stati istituiti da Tarquinius Priscus. Dal 366 a.c. divennero annuali. Dal 347 a.c. furono organizzati dagli aediles curules, magistrati patrizi.

- 19 settembre - Ludi Romani vel Ludi Magni -
I Ludi Romani, anticamente denominati Ludi Magni, si svolgevano, in età augustea, in onore di Iuppiter, Giove. Si svolgevano nel Circus Maximus. Erano stati istituiti da Tarquinius Priscus. Dal 366 a.c. divennero annuali. Dal 347 a.c. furono organizzati dagli aediles curules, magistrati patrizi.

20 settembre - Natalis Romuli -  
Festa del giorno della nascita di Romolo. Il suo tempio origine venne costruito come vestibolo circolare di accesso al Tempio della Pace nel 75, considerando Romolo colui che portò gloria e pace a Roma, per questo venne divinizzato sin dai tempi della monarchia.

- 23 settembre - Templum Apollinis in Campo Martio -
Festa celebrata in onore di Apollo. Si ricordava la dedicatio del tempio di Apollo in Campus Martius avvenuta nel 431 a.c. da parte del console Cneus Iulius. La costruzione del tempio era stata decisa nel 433 a.c. a seguito di una epidemia che aveva colpito la città. Era anche chiamato Apollo Medicus. Era il più antico tempio di Apollo in Roma.

- 26 settembre - Templum Veneris Genetricis -
Festa celebrata in onore di Venus Genetrix, Venere Madre. Si ricordava la dedicatio del tempio. Il tempio era stato deciso da Iulius Caesar in occasione della battaglia di Pharsalus. Venne costruito nel Forum Iulium ed inaugurato nel 46 a.c. L'eponimo Genetrix si riferisce alla divina origine della famiglia Iulia.

27 settembre - Fortuna Redux 
Festa in onore della Dea Fortuna che fa tornare i soldati in patria sani e salvi.




ARTICOLI CORRELATI



0 comment:

Posta un commento

Post più popolari

 

Copyright 2009 All Rights Reserved RomanoImpero